cerca nel sito:

Username:

Password:

International Open Data day 2016: il Circolo collabora all'organizzazione dell'evento a Cagliari

Anche quest'anno il Circolo collabora alla realizzazione dell'International Open data day a Cagliari.

L'evento, intitolato "Cagliari Open Data Day 2016, ritorno al futuro", si terrà sabato 5 marzo dalle 9 alle 13:30 al Lazzaretto di Cagliari

In questa edizione si è deciso di tornare allo spirito originario dell'Open Data Day, concentrandosi sull' hackathon, per mostrare a tutti gli interessati le potenzialità dei dati aperti.

Data scientists, informatici, hacker e semplici appassionati si confronteranno con gli open data delle pubbliche amministrazioni, per produrre visualizzazioni e servizi innovativi.

L'iniziativa, in contemporanea internazionale con oltre 200 eventi in giro nel mondo, è organizzata dal Circolo dei Giuristi telematici in collaborazione con il Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), e, per la prima volta, con il Crs4 (Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna).

Al centro della giornata 2016, patrocinata dal Comune di Cagliari e dalla Regione Sardegna, appunto un hackathon (da “hack” e da “marathon”).

Invitati: gli studenti e tutti i cittadini di tutte le età che vogliono lavorare direttamente sui dati della Pubblica amministrazione o semplicemente guardare e socializzare con chi lo fa. Si torna alle origini perché il Cagliari Open Data Day aveva portato nel capoluogo sardo il primo hackathon cittadino.

Gli open data sono un immenso patrimonio di trasparenza amministrativa per i cittadini e un'opportunità per imprese. Grazie al riuso dei dati si può verificare l'operato delle pubbliche amministrazioni e si creano opportunità di business per le imprese.

Al Centro Culturale di Arte di via dei Navigatori studenti, appassionati e curiosi portandosi dietro il proprio computer potranno lavorare divisi in gruppi. Per le scuole sarà un ottimo momento di formazione ludica, stimolando i ragazzi a "leggere" i dataset per capire assieme l'importanza di avere dati riusabili, anche in vista della creazione di app e servizi utili alla cittadinanza.

La partecipazione all'evento è libera e gratuita.

LA GIORNATA: Si parte alle 9, con la presentazione dei vari gruppi di lavoro, che verranno illustrati in tre minuti. A metà mattina, verso le 11, ci sarà un brevissimo aggiornamento sull'andamento dell'hackathon, e infine dalle 12:45 in poi ogni gruppo avrà cinque minuti per presentare i risultati. Si concluderà con i saluti conclusivi degli organizzatori e delle istituzioni patrocinanti.


LE REGOLE. L'hackathon, aperto a tutti gli interessati, ma bisogna iscriversi perché i posti non sono illimitati e occorre portarsi il proprio portatile. Si intende stimolare la creatività in tempi celeri, l'innovazione con i mezzi digitali e la condivisione delle idee al fine di poter crescere tutti anche attraverso una sana competizione. Ci si divide in gruppi di lavoro: ognuno può scegliere di quale gruppo vuol far parte ma può girare tra i tavoli e cambiare gruppo lasciando agli altri la propria parte di lavoro già esplicata. Si può lavorare su tutto ciò che riguarda l'open data, a partire dai dataset del Comune di Cagliari e della Regione Sardegna. Si può creare una applicazione locale o globale, una visualizzazione, proporre uno standard comune per un set di dati, il prendere dati da un sito web del governo per renderlo disponibile agli altri o anche creare un catalogo di dati sui dati delle amministrazioni.
 

La manifestazione può essere seguita sui social media con l'hashtag #ODD16. Per l'evento di Cagliari si può usare anche #ODD16CA.

Iscrizioni su eventbrite: https://www.eventbrite.com/e/cagliari-open-data-day-2016-iv-edizione-tickets-22320868318

Powered by Eventbrite

Documenti allegati

  Cagliari Open data day - comunicato stampa
  Cagliari Open data day - locandina